Blog

Pizza alla ricotta e funghi porcini


Si accettano scommesse! Quante probabilità ho di partire il 26 Marzo per l’Argentina???? Poche vero, sì perchè chi sta gestendo il mio cambio di destinazione è l’Alitalia che fino ad oggi non ci ha mai dato una risposta soddisfacente. Il personale del call center ad ogni chiamata dice cose diverse e a volte senza senso. Sono stufa e rassegnata…

Liberiamoci del maiale

In questi giorni sono ARRABBIATA!!! Vorrei urlare, ma il mio modo di essere sempre pacata, razionale e diplomatica non me lo permette. A volte vorrei essere meno controllata, se lo fossi manderei a quel paese un sacco di gente, me ne fregherei di molte altre e  farei solo quello che mi piace! Scusate lo sfogo e passo al motivo del post. Tramite la Gaia Celiaca ho scoperto  una iniziativa che mi piace molto, l’iniziativa si chiama Liberiamoci del maiale ed è organizzata da Madama Bavareisa e Kemikonti. Il maiale in questione è chi ci rappresenta in questo momento, l’uomo dai folti capelli neri, dai tacchi su misura, l’uomo del bunga bunga e dell’ipertrofia prostatica…signori e signori Mister B. Ed ecco il mio piatto: spezzatino di maiale, affogato nel vino e cotto lentamente per circa tre ore.  Ottimo direi, sparira subito dal vostro piatto ma purtroppo solo da quello.