Blog

Chiacchiere di carnevale

Se per la maggior parte dell’Italia il carnevale è finito ed è iniziata la quaresima, per la diocesi milanese il carnevale inizia adesso e finirà sabato. Le panetterie profumano ancora di zucchero a velo e fritto, i tortelli e le chiacchiere occupano ancora le vetrine. E io povera celiaca 😀 sono dietro la vetrina a sbavare per una chiacchiera!!!!

Cambiamenti!

Ce ne sono stati molti negli ultimi 5 anni che hanno stravolto completamente la mia vita. Cambiamenti che mi hanno insegnato  un amore diverso, incondizionato. Cambiamenti che hanno modificato il mio modo di essere. So che non dico niente di nuovo quando dico che l’amore per i figli è qualcosa che ti lascia senza fiato, l’amore per i figli è dedizione completa fino ad annullare quasi la tua identità. Ma ultimamente qualcosa è cambiato, ho deciso di riprendere parte della mia identità. Ci sto lavorando! Ho deciso che  dedicherò una parte del mio tempo a ciò che mi piace, alle mie passione come il cibo, la fotografia e il blog. La mia confort zone, un posto che mi ha regalato molto.

Due anni dall’ultimo post, gli amici continuano a dirmi che si sono stufati delle stesse foto e continuano a chiedermi ma quando lo aggiorni? Vogliono ricette e consigli perchè hanno scoperto una sensibilità al glutine, per amici celiaci o per pura curiosità. Ho sempre risposto che la blog sfera è piena di blog gluten free fighissimi e continuo a sponsorizzare il mio sito preferito che è “Glutenfreetravelandliving”. Ma gli amici sono amici e sono affezionati al mio blogghino. 10 anni sono tanti e anche io ci sono affezionata quindi oggi si torna a postare e spero di riuscire a farlo più spesso rispetto all’ultima volta!!! E per l’occasione gli ho regalato un abito nuovo nuovo.

Banana bread

Nel week end la piccola viene spupazzata dal suo papino e quindi ho un po’ tempo per dedicarmi ad altro. Così ieri mi sono seduta sul divano, ho preso qualche libro di cucina e ho cercato una ricetta per la colazione. La mia scelta è ricaduta sul banana bread, le mie banane erano al punto giusto per essere cotte, se avessi temporeggiato ancora sarebbero finite nella spazzatura. Ero indecisa tra due ricette, Nigella o Laurel Evans? Ho scelto la Evans, la sua ricetta mi convinceva di più  e sono molto contenta della riuscita. Mi è piaciuto talmente tanto che mi sono detta “perché non fotografarlo?”. Così ho preso la macchina fotografica, cosa che non facevo da molto tempo, ho scelto le tazze, i piatti e le stoffe, ho preparato un piccolo set e l’ho fotografato.  Mi sono divertita e credo che ritagliarsi un po’ di spazio per se stessi sia salutare.

Cookies al doppio cioccolato

Sono passati quasi tre mesi dall’ultimo post, tre mesi speciali, impegnativi e meravigliosi. La mia bimba mi porta via la […]

un marble cake e come ti preparo il nido!

Non pensavo che preparare il nido alla piccola fosse così difficile. Non ci si rende conto di quanto è vasto il mondo del bambino e di quante cose inutili ti vengono propinate. Cose costose che forse non userai mai. Comunque ad oggi ho quasi concluso l’acquisto delle cose utili, manca il sacco nanna (sarà davvero utile?) e qualche altra cosina, al superficiale penseranno amici e parenti :)!

Il tempo passa in fretta e ne resta davvero poco per tutto il resto, figuriamoci per il blog. Oggi mi sono svegliata decisa a dedicargli 5 minuti del mio tempo.  Ho cercato tra i mille post da pubblicare e ho scelto questa ciambella,  momentaneamente bandita da questa casa a causa diabete gestazionale, davvero fantastica, soffice e profumata e  soprattutto eccezionale con latte e caffè.

Mi sa che appena nasce la cucciola mi dovrò rifare di molte cose :)………………sempre se ne avrò il tempo!!!!!

Plumcake a basso indice glicemico

In gravidanza ho sviluppato il diabete gestazionale. Nei primi mesi ho dovuto controllare le mia glicemie sei volte al giorno ed è così che ho scoperto che molti degli alimenti senza glutine hanno un indice glicemico molto alto.

 L’indice glicemico misura la capacità di un determinato glucide di alzare la glicemia dopo il pasto rispetto a uno standard di riferimento che è il glucosio puro.

 Mi sono resa conto che gli alimenti che consumavo giornalmente come la pasta di mais o di riso e il pane bianco senza glutine mi aumentavano la glicemia in modo spropositato, per non parlare poi dei dolci, della pizza e delle focacce! La cosa mi ha mandato un po’ in panico.

Da celiaca il mais e il riso sono gli alimenti principali della mia dieta, da celiaca e diabetica questi alimenti non andavano affatto bene. Così ho eliminato la pasta di mais e riso sostituendola con quinoa e amaranto. Il pane bianco l’ho sostituito con quello integrale e i dolci confezionati li ho eliminati del tutto sostituendoli con dolci fatti in casa a basso contenuto di zucchero.

Un grande sacrificio? Direi di no.  Se analizzo bene la situazione mi rendo conto che sto facendo una dieta più sana, ricca di frutta e verdura e di cereali ma sopratutto povera di zuccheri. Infatti pur essendo al 7° mese sono ingrassata solo 4 chili. Credo che la mia dieta continuerà anche dopo la gravidanza 🙂

Crostata con crema e pesche

 

Da quando sono a casa per la gravidanza quasi ogni sabato vado al mercato a comprare frutta e verdura. Non ho ancora trovato un fruttivendolo che mi ispiri fiducia, quindi vado a un po’ a caso! Sarà per questo che ogni tanto mi rifilano delle ciofeche!

Come queste pesche che avevano un sapore non avevano proprio sapore!!! Non volevo buttarle così ho fatto questa crostata.

La base è una semplice frolla, spalmata con un avanzo di crema pasticcera e ricoperta di  pesche spolverizzate con zucchero semolato in modo da dare un po’ di sapore e caramellarle leggermente.

Penserete è il mio diabete????  Ne ho mangiata solo una piccola fetta….lo giuro!!!!
Con gli albumi avanzati dalla crema pasticcera potete fare queste pavlove.

Cioccolatiamo….

Non so voi, ma io quando faccio la spesa compro sempre quantità industriali di roba. In casa siamo in due ma quando vado al super faccio la spesa per 8!!!

In casa non devono mai mancare: le uova, il burro, lo zucchero, la farina e poi le marmellate e il cioccolato.

Così ogni volta faccio un salto al super oltre a comprare quello c’è scritto sull’ elenco della spesa  prendo sempre un vasetto di marmellata e due/tre barrette di cioccolato! L’altro giorno aprendo la dispensa mi sono accorta della quantità industriale di cioccolato che avevo, così  ho deciso di fare una torta super cioccolatosa prima dell’ arrivo del caldo.

Cercavo una ricetta dove l’ingrediente principale fosse il cioccolato e dove trovarla se non sul libro di Maureen Mckeon “Choco”.

La torta è una torta senza farina, tra la base e la farcitura ho utilizzato circa 500g di cioccolato, l’unica variazione è la farcitura interna fatta con della marmellata di pesche. E sì ho anche molta marmellata da consumare!!!! 😀

Key lime pie

 

Ho sempre fretta di fare le cose e poi ovviamente me ne succede sempre una!

Questo dolce non doveva essere presentato in tanti cubetti finger food, ma a fette con un corposo strato di panna, ma la mia maldestrezza ovviamente mi ha fatto frantumare la torta mentre cercavo di trasferirla dalla teglia all’ alzatina!

Fortunatamente ho imparato a riparare i danni e così mi sono inventata questi quadratini con ciuffetto di panna.