Blog

Bon bon alle castagne e sei anni di blog!

Chi l’avrebbe mai detto che avrei avuto questa costanza. Il mio blog tra poco compie sei anni e per una persona incostante come me è un bel traguardo. In questi sei anni il blog è cresciuto con me. Nato come piccolo spazio dove appuntare i miei esperimenti, post dopo post ho scoperto il piacere della condivisione con chi come me si trova ad affrontare la celiachia e poi la nascita della passione per la fotografia. Insomma, il mio blog mi ha dato davvero tanto e spero abbia fatto altrettanto per voi. Come buon proposito per il nuovo anno vorrei seguirlo di più, vita privata permettendo, e magari renderlo ancora più bello e utile. Mi date una mano?
Nel frattempo vi lascio una ricetta per riciclare i dolci avanzati.

Cookies al doppio cioccolato

Sono passati quasi tre mesi dall’ultimo post, tre mesi speciali, impegnativi e meravigliosi. La mia bimba mi porta via la […]

Muffin al cioccolato e farina di sorgo

L’altro giorno scovando nella dispensa ho trovato la farina di sorgo. Avevo acquistato questa ed altre farina in un Whole Food di Miami, una catena di supermercati americana dove si possono trovare un mondo di prodotti senza glutine. Ho mischiato la farina di sorgo con altre due tipi di farina ma il risultato finale non mi ha soddisfatto molto, il sapore era buono ma come consistenza non c’eravamo, il muffin era asciutto e si sbriciolava facilmente. Forse avrei dovuto aggiungere dello xantano per rendere più compatto l’impasto. Ci riproverò, anche perché ho due pacchi di farina da consumare.

PS: la frusta di plastica con le alette per il Kitchen Aid che vedete nella foto in basso a dx, anche quella comprata in Florida, è stato uno degli acquisti migliori che abbia mai fatto. Vi lascio un video per farvi capire perché adoro questa frusta 🙂

Crostata di ricotta e cioccolato

Credo che l’ossitocina stia sortendo i primi effetti. Come tutte le mattina la cucciola alle 5 si sveglia e inizia a tirare qualche calcetto affinché io vada in bagno a ridurre il volume della vescica! La principessa ha già bisogno di molto spazio!!!! Prima tornavo a letto e continuavo a dormire, adesso no! Una volta sveglia non c’è verso d riaddormentarmi, sono attiva e pronta a tutto.

Mi avevano detto che dopo la 35 settimana ci sarebbe stato un incremento di questo ormone, ma mi sa che con me ha anticipato un po’ i tempi 🙂

L’ossitocina è un ormone molto importante serve per il travaglio, al parto, all’allattamento ed si dice sia l’ormone dell’accudimento,  l’aumento di questo ormone aumenta la soglia d’attenzione ed è per questo che le mamme si svegliano al minimo vagito del loro piccolo, a differenza dei papà che continuano a dormire beatamente! 

un marble cake e come ti preparo il nido!

Non pensavo che preparare il nido alla piccola fosse così difficile. Non ci si rende conto di quanto è vasto il mondo del bambino e di quante cose inutili ti vengono propinate. Cose costose che forse non userai mai. Comunque ad oggi ho quasi concluso l’acquisto delle cose utili, manca il sacco nanna (sarà davvero utile?) e qualche altra cosina, al superficiale penseranno amici e parenti :)!

Il tempo passa in fretta e ne resta davvero poco per tutto il resto, figuriamoci per il blog. Oggi mi sono svegliata decisa a dedicargli 5 minuti del mio tempo.  Ho cercato tra i mille post da pubblicare e ho scelto questa ciambella,  momentaneamente bandita da questa casa a causa diabete gestazionale, davvero fantastica, soffice e profumata e  soprattutto eccezionale con latte e caffè.

Mi sa che appena nasce la cucciola mi dovrò rifare di molte cose :)………………sempre se ne avrò il tempo!!!!!

Cioccolatiamo….

Non so voi, ma io quando faccio la spesa compro sempre quantità industriali di roba. In casa siamo in due ma quando vado al super faccio la spesa per 8!!!

In casa non devono mai mancare: le uova, il burro, lo zucchero, la farina e poi le marmellate e il cioccolato.

Così ogni volta faccio un salto al super oltre a comprare quello c’è scritto sull’ elenco della spesa  prendo sempre un vasetto di marmellata e due/tre barrette di cioccolato! L’altro giorno aprendo la dispensa mi sono accorta della quantità industriale di cioccolato che avevo, così  ho deciso di fare una torta super cioccolatosa prima dell’ arrivo del caldo.

Cercavo una ricetta dove l’ingrediente principale fosse il cioccolato e dove trovarla se non sul libro di Maureen Mckeon “Choco”.

La torta è una torta senza farina, tra la base e la farcitura ho utilizzato circa 500g di cioccolato, l’unica variazione è la farcitura interna fatta con della marmellata di pesche. E sì ho anche molta marmellata da consumare!!!! 😀

La pasta choux

Da quando ho scoperto la celiachia la pasta choux è stata sempre il mio cruccio. Nessuna delle ricette in rete mi soddisfacevano abbastanza, ma poi ho scoperto che il problema non erano tanto le ricette ma il mio forno.

Così tra le tante ricette provate ne ho riprovata una che mi aveva convinto di più. Però questa volta sono stata attaccata al forno controllando che  la temperatura fosse giusta.

Una botta di calore nei primi 20 minuti di cottura che serve a farli lievitare e poi la cottura finale a 180° per 15 min. Perfetti per essere bignè gluten free.

La ricetta arriva da uno dei primi siti di cucina senza glutine nato molti hanno fa, qui la ricetta originale della pasta choux.

Destinazione…

Oggi giornata di preparativi. Tirerò giù le mie valige le riempiro di vestiti estivi, costumi e parei, creme solari e non devo assolutamente dimenticare quella per le ustioni :D.

Dopo tanto patire abbiamo la destinazione: Florida. Passeremo due settimane in questo splendido posto alternando momenti di relax e avventura! Staremo qualche giorno a Miami e poi  gireremo la Florida in lungo e largo, tra le mangrovie, i coccodrilli, le spiaggie e forse faremo anche una visitina a Topolino e Minnie!

“Esse” tutti facessero il proprio dovere

Lavoro presso un ente pubblico, lavoro con amore e dedizione. Ho a che fare con molte persone e sono sempre sorridente e gentile, le aiuto anche se a volte va oltre le mie competenze, in sostanza faccio il mio dovere. Ultimamente invece mi rendo sempre più conto che per molti questa non è la regola ma l’eccezione.

Non sto parlando del mio lavoro ma in generale di quello che succede in Italia, quando si ha necessità di qualcosa bisogna sempre conoscere qualcuno o avere un avvocato di fiducia…perchè? Perchè non posso far valere i miei diritti senza ricorrere a sotterfugi???? Perchè le persone non fanno semplicemente il proprio dovere????

Mi rendo sempre più conto che ciò che fa andare avanti questo paese è la furbizia e non sicuramente l’onesta e mi rendo sempre più conto di non farne parte.

Passiamo alla notizia allegra: siamo riusciti a risolvere la storia dei biglietti per Tokyo, ce li hanno finalmente cambiati per un’altra destinazione. Domani vi dico per dove 🙂