Blog

Biscotti vegan ai fiocchi di avena

Sono a dieta! Anzi sono perennemente a dieta!!!!
Dalla ultima gravidanza quei chili in più che il mio piccolo vitello mi ha lasciato non vanno più giù. Certo su qualcosa o qualcuno la colpa devo scaricarla! La gravidanza, la mancanza di tempo, il lavoro ma alla fine si sa fare la dieta è difficile e triste 🙁
Poi io sono una di quelle che ha lo stomaco sempre aperto: sono stressata…mangio, sono stanca…mangio, sono triste…mangio! Insomma ogni scusa è buona per mettere in bocca qualcosa. Quello che mi sfrega poi è che sono golosissima. Oddio non sono una che disdegna il salato ma il dolcino a fine pasto tendo “quasi” sempre a mangiarlo e a colazione non ne parliamo divorerei una torta intera.

Cambiamenti!

Ce ne sono stati molti negli ultimi 5 anni che hanno stravolto completamente la mia vita. Cambiamenti che mi hanno insegnato  un amore diverso, incondizionato. Cambiamenti che hanno modificato il mio modo di essere. So che non dico niente di nuovo quando dico che l’amore per i figli è qualcosa che ti lascia senza fiato, l’amore per i figli è dedizione completa fino ad annullare quasi la tua identità. Ma ultimamente qualcosa è cambiato, ho deciso di riprendere parte della mia identità. Ci sto lavorando! Ho deciso che  dedicherò una parte del mio tempo a ciò che mi piace, alle mie passione come il cibo, la fotografia e il blog. La mia confort zone, un posto che mi ha regalato molto.

Due anni dall’ultimo post, gli amici continuano a dirmi che si sono stufati delle stesse foto e continuano a chiedermi ma quando lo aggiorni? Vogliono ricette e consigli perchè hanno scoperto una sensibilità al glutine, per amici celiaci o per pura curiosità. Ho sempre risposto che la blog sfera è piena di blog gluten free fighissimi e continuo a sponsorizzare il mio sito preferito che è “Glutenfreetravelandliving”. Ma gli amici sono amici e sono affezionati al mio blogghino. 10 anni sono tanti e anche io ci sono affezionata quindi oggi si torna a postare e spero di riuscire a farlo più spesso rispetto all’ultima volta!!! E per l’occasione gli ho regalato un abito nuovo nuovo.

Cookies al doppio cioccolato

Sono passati quasi tre mesi dall’ultimo post, tre mesi speciali, impegnativi e meravigliosi. La mia bimba mi porta via la […]

Biscotti di farina di riso e lemon curd


Questi biscotti li avevo preparati per la bellissima rivista online G2Kitchen, ve li volevo riproporre in una versione rivisitata. Ho modificato la ricetta originale eliminando la fecola e la maizena e ho utilizzato solo farina di riso e mais. Mi è piaciuto molto il sapore e con mio stupore la frolla si lavora facilmente. Ultimamente infatti sto usando molto questo tipo di impasto, fino ad oggi l’ho usato solo  per fare i biscotti ma prossimamente lo testerò anche per le crostate. L’impasto non è eccessivamente dolce e si presta bene con i biscotti farciti con marmellate e creme dolci. Ovviamente per chi soffre di iperglicemia come me lo sconsiglio vivamente, il mais e il riso hanno un indice glicemico molto alto e quindi aumentano di molto la glicemia! Se volete concedervene un paio al giorno poi dovrete camminare per almeno mezz’ora per abbassare il vostro tasso glicemico 🙂 …….cosa non si fa per un dolcino!!!!

“Esse” tutti facessero il proprio dovere

Lavoro presso un ente pubblico, lavoro con amore e dedizione. Ho a che fare con molte persone e sono sempre sorridente e gentile, le aiuto anche se a volte va oltre le mie competenze, in sostanza faccio il mio dovere. Ultimamente invece mi rendo sempre più conto che per molti questa non è la regola ma l’eccezione.

Non sto parlando del mio lavoro ma in generale di quello che succede in Italia, quando si ha necessità di qualcosa bisogna sempre conoscere qualcuno o avere un avvocato di fiducia…perchè? Perchè non posso far valere i miei diritti senza ricorrere a sotterfugi???? Perchè le persone non fanno semplicemente il proprio dovere????

Mi rendo sempre più conto che ciò che fa andare avanti questo paese è la furbizia e non sicuramente l’onesta e mi rendo sempre più conto di non farne parte.

Passiamo alla notizia allegra: siamo riusciti a risolvere la storia dei biglietti per Tokyo, ce li hanno finalmente cambiati per un’altra destinazione. Domani vi dico per dove 🙂

Vanillekipferl

Voi a Natale non vi regalate niente??? Io si, a volte mi faccio non uno ma più regali. L’altro giorno mentre cercavo delle formine tra gli scaffali di Beretta ho notato una strana teglia, una teglia per i vanillakipferl. Ero indecisa se acquistarla o no ma ovviamente non ho resistito. Quando sono tornata a casa ho mollato subito i pacchetti, ho acceso il computer e con google traslate ho provato a tradurre la ricetta tedesca riportata sulla confezione della teglia dei vanillakipferl. Non ho avuto molto successo, google è riuscito a tradurmi solo parte della ricetta. Quindi sono passata all’opzione due cercare una ricetta dei vanillakipferl in teglia e magia, l’ho trovata nel forum di cookaround. Mi sono messa subito all’opera per testare il mio nuovo giocattolo ed ecco i vanillakipferl.

Il cookie snack


Mentre preparavo questi biscotti di frolla, nocciole e cioccolato mi è tornato in mente il cookies snack, gelato tra due cookies credo di marca Algida. Avevo del gelato in frigo, un variegato al cioccolato e ho preparato anche io il mio cookies snack in versione gluten free. E sì ogni tanto qualche peccatuccio bisogna concederselo!
Qui trovate l’elenco dei gelati glutenfree in commercio, così se avete un celiaco a cena potete offrirgli un buon gelato a meno che non lo facciate in casa. Ricordo, per chi avesse la fortuna di averne una in città, anche le gelaterie GROM fanno un ottimo gelato glutenfree.

Zimtsterne

Ciò che mi rilassa di più è preparare biscotti. Impastare, stendere, dare una forma, infornarli, decorarli e poi mangiarli è il mio modo per scaricare lo stress di tutti i giorni. Questi biscottini li volevo preparare per la produzione di pensierini natalizi, ma non avendo avuto tempo ho rinviato il tutto per la Befana. La mia produzione natalizia è quindi diventata produzione “befanizia”.La calza sarà riempita con Zimtsterne e altre buone cosucce. La ricetta originale arriva dal blog di Tuki. Io l’ho modificata leggermente. Ho sostituito la bacca di vaniglia con la noce moscata e ho fatto i biscottini un po’ più spessi, 1 cm anzichè mezzo.

Biscotti al tè Ile de Madagascar e al tè oolong fumè

L’Arte del ricevere è il negozio dove solitamente compro il tè. Una piccola botique fornitissima di qualunque tipo di tè e infusi, di teiere e accessori e di un personale conpetente, pronto a consigliare e ad insegnare l’arte del tè. Proprio qui ho avuto l’occasione di annusare, purtroppo non assagiare, i biscotti al tè affumicato. Piccole frolle fatte con un tè oolong di nome Cocrodile. Sulla confezione c’è scritto thè da meditazione o da abbinare a ostriche e crostacei. Ho acquistato questo fantastico tè insieme ad un altro profumatissimo tè nero Cinese alla vaniglia, arricchito con piccole fave di cacao e pezzi di mandorle, chiamato Ile de Madagascar. Ovviamente fino adesso niente biscotti ma solo ottimi infusi, fino a quando Genny ha lanciato l’iniziativa ” Ci mangiamo una tisana”, quale occasione migliore per provare i biscotti fumè e all’ile de madagascar. Sono partita dalla ricetta che proponeva Adina e poi ho apportato le mie modifiche. Ho sostituito la farina di riso con quella di mandorle per i biscotti al tè nero e nocciole per quelli al tè oolong. Ho amalgamato il burro con i tè e l’ho lasciato in frigo per circa due ore in modo tale che ne assorbisse tutto l’aroma. Ho aumentato la quantità di zucchero, a me il biscotto piace dolce e ho usato quello di canna per i biscotti all’Oolong.