Focaccia!

Vi è mai capitato di capire quando è il momento di fare una cosa? Dei segnali che ti dicono che è il momento giusto?

Ho pensato e ripensato da quando ho riaperto il blog se avessi fatto la cosa giusta, se avrei avuto la costanza di seguirlo, di curarlo e sopratutto la voglia di continuare a postare ricette. Ma in quest’ultimo periodo i segnali sono stati tanti. Al lavoro ad esempio nell’arco di pochi giorni a scoprirsi celiaci sono stati in tre. Al corso di fotografia che ho frequentato almeno tre erano le persone che optavano per un’ alimentazione senza glutine e lattosio. Parenti vari invitati a cena durante le feste hanno capito di essere sensibili al glutine. Tutti segnali che secondo voi posso ignorare? Io credo di NO!!! 😀

Ho scelto questa ricetta perchè è il mio cavallo di battaglia, la preparo ad ogni volta che ho invitati e spesso mi chiedono la ricetta. L’avrò modificato almeno 100 volte nel tempo, ma credo di aver trovato finalmente l’equilibrio giusta. Una delle prime ricette postata sul blog (andate a guardare la foto OMG!) circa 10 anni fa!

Ho usato una farina nuova  con lievito madre uscita qualche anno fa, la farina si chiama Pane&CO (Novaterra Zeelandia) ma contiene tracce di lattosio ed è composta da frumento deglutinato, se volete farla senza lattosio e senza frumento deglutinato potete utilizzare la farina  per pane Nutrifree o Nutrisì (quest’ultima di facile reperibilità nei supermercati).

Ho utilizzato un latte di riso che però addolcisce leggermente la focaccia, in alternativa potete utilizzare del latte di soia che dà più sapidità alla focaccia. Ho evitato di utilizzare olio di oliva nell’impasto perchè  lo appesantiva troppo e si percepiva molto una volta cotto, meglio olio di semi. In superficie invece ho abbondate con olio extravergine di oliva che le dona un po’ di croccantezza.

 Focaccia senza glutine e senza lattosio

  • 500g di Farina senza glutine e senza lattosio
  • 250 ml di latte di soia o riso
  • 250 ml di acqua
  • 70 ml di olio di mais
  • 10 g di lievito di birra
  • 20 g di sale fino

Versate il latte e l’acqua nella ciotola dell’impastatore e sciogliete il lievito di birra con il gancio a foglia, lasciate riposare per 10 minuti. Aggiungete la farina ed impastate bene e poi aggiungete poco alla volta l’olio e infine il sale sempre continuando ad impastare. Quando l’impasto risulta ben amalgamato, coprite con un canovaccio e lasciate lievitare per circa 2 ore e mezza.  Una volta che avrà raddoppiato il suo volume, ungetevi bene, anzi benissimo (l’impasto è molto appiccicoso) le mani con dell’olio extravergine di oliva e versate l’impasto su una teglia tonda o su una leccarda da forno. Schiacciate bene l’impasto sempre con le mani unte, versate un po’ di olio sull’impasto e con le dita formate dei buchi. Spolverizzate con del sale , del rosmarino o origano e lasciate lievitare per un’altra mezz’ora. Infornate in forno caldo a 180° per circa 30 minuti.  Sfornate e lasciate raffreddare prima di tagliare.

Note:

  1. la focaccia resta morbida anche il giorno dopo se conservata in un sacchetto tipo cuki.
  2. Si può congelare.
  3. Non necessita di essere scaldata in forno, basta lasciarla scongelare.
  4. Potete farne anche una versione rustica togliendo 100 g di farina e aggiungendo 100 di grano saraceno.

Focaccia

2 Commenti

Aggiungi il tuo
  1. 1
    cardamomoeco Stefania

    MI pare di averla assaggiata anche io, quando ti venni a trovare e mi ricordo che era buonissima <3
    P.s. Mandala alla raccolta Panissimo 🙂
    P.s.s. Io sono strafelice che tu abbia ripreso il blog in mano!