un marble cake e come ti preparo il nido!

IMG_6183

Non pensavo che preparare il nido alla piccola fosse così difficile. Non ci si rende conto di quanto è vasto il mondo del bambino e di quante cose inutili ti vengono propinate. Cose costose che forse non userai mai. Comunque ad oggi ho quasi concluso l’acquisto delle cose utili, manca il sacco nanna (sarà davvero utile?) e qualche altra cosina, al superficiale penseranno amici e parenti :)!

Il tempo passa in fretta e ne resta davvero poco per tutto il resto, figuriamoci per il blog. Oggi mi sono svegliata decisa a dedicargli 5 minuti del mio tempo.  Ho cercato tra i mille post da pubblicare e ho scelto questa ciambella,  momentaneamente bandita da questa casa a causa diabete gestazionale, davvero fantastica, soffice e profumata e  soprattutto eccezionale con latte e caffè.

Mi sa che appena nasce la cucciola mi dovrò rifare di molte cose :)………………sempre se ne avrò il tempo!!!!!

IMG_6170

Marble cake alla nutella 

  1. 200g di farina BiAglut da mezzo chilo
  2. 100 g di fecola di patate senza glutine
  3. 150g di zucchero
  4. 70g di olio di arachidi
  5. 4 uova
  6. una bustina di lievito senza glutine
  7. mezzo bicchiere di latte
  8. Nutella q.b.

Lavorare le uova con lo zucchero, aggiungere l’olio e poi la farina e il lievito. Se l’impasto risulta molto denso aggiungere il latte. Imburrare e coprire con carta da forno uno stampo da ciambella di circa 24 cm. Mettere il barattolo di nutella in un bagnomaria caldo. Aspettare che si ammorbidisca leggermente. Versare nello stampo prima l’impasto e poi aggiungere la nutella a piacere. Con uno spiedino mischiare leggermente il composto. Cuocere in forno caldo a 180° per circa 30/40 minuti.

16 Commenti

Aggiungi il tuo
  1. 2
    Silvia

    Sicuro che serve il sacco nanna! io non l’avevo e me lo sono fatto cucire in tutta fretta, i bimbi tendono a rimanere scoperti, con quel sacco avrai un pensiero in meno e a dormire qualche minuto in più …

  2. 6
    Nepitella

    Ciao Anna, poi ti renderai conto che quello che serve è il tuo calore, e la tua tetta 🙂 (sempre se allatti).
    A parte gli scherzi, il sacco nanna è stato una delle poche cose veramente utili che avevo preso con Elia di notte rimane bello coperto e per dargli da mangiare quando si sveglia lo prendi su con tutto il sacco e così non c’è la differenza tra il caldo e la temperatura della stanza (spero di essermi spiegata).
    Ottima e golosa questa ricetta, perchè non ti prepari qualche dolce da congelare così quando rientri a casa dall’ospedale scongeli e ti gusti le cose buone per la colazione? Io ho fatto così la volta scorsa e rifarò è stato una grande idea… quanto ti manca? Un abbraccio e un bacio alla pancia

  3. 7
    lagaiaceliaca

    a parte che questo cake con la nutella è goduriosissimo e se lo faccio vedere ai pargoli mi impongono di farlo… adesso…. 😉
    mi fa molta tenerezza la costruzione del nido. è una cosa che ormai è alle mie spalle, e mi viene pure un po’ di nostalgia.
    ma dato che siamo uomini (donne!) duri, passo alle cose concrete: non ti fare infinocchiare dal consumismo neonatale che è una cosa allucinante e ti farebbero comprare pure l’aria, se potessero.
    le cose indispensabili sono poche. il resto è fuffa

  4. 8
    fra

    ciaoooo
    io vivo in Francia ( dove nascerà il mio primo bimbo) e qui il sacco nanna ti obbligano a portarlo alla maternità… per evitare la morte in culla hanno vietato coperte, cuscini e lenzuola nelle culle…solo il sacco nanna . Risultato= morti in culla diminuite più del 40%
    ciao

  5. 9
    anna

    Ragazze grazie! I vostri consigli sono davvero preziosi….mi sa che presto comprerò il sacco nanna.
    @ Nepitella: tesoro manca poco, un mese e mezzo, forse anche meno!!!!
    @Fra: prevedo che in Italia una cosa del genere accadrà quando la mia bimba andrà all’università 🙂

  6. 10
    Elvira

    Io il sacco nanna non l’ho usato, ma forse perchè Daniele è nato con quasi 40 gradi, chi ci pensava alle coperte? Ha vissuto in body per quasi tre mesi 🙂

    Per quanto riguarda il tempo..mmmmm magari non avrai subitissimo il tempo (e l’energia) per fare una ciambella, ma torneranno entrambi!
    Un abbraccio ed un bacino volante alla pancia 🙂

  7. 11
    genny

    nutella qb è l’ingrediente che mi piace di più:D
    se non hai poi voglia di fartela questa ciambella, mi fischi e te la porto bellaepronta!!! promesso!:D :*****

  8. 12
    Sara

    Anna!Ma che emozione preparare il nido :)Ho seguito amiche nell’operazione e mia mamma quando nacque mio fratello, che bello.Questo sacco nanna mi è nuovo, me lo segno 😉
    Per il resto imboccallupo, la ciambella strepitosa.
    Bacione

  9. 13
    Sonia

    ciao cara Anna, non può non piacermi questo cake :)) per la preparazione prenditela comoda, tanto molte cose le sistemerai cammin facendo :)) mi raccomando, tieni dura e poi ti rifarai alla grande! bacioni affettuosi :X

  10. 14
    Castagna

    Ehm…di tempo ne avrai zero!te lo dice una neomamma 🙂 …ora la mia cucciolotta ha un mese e mezzo e il mio tempo è tutto x lei!veramente ero sparita dalla scena dei blog già da tempo:ristrutturazione+trasloco+gravidanza difficile =KO!!! Tu sei stata bravissima a continuare!
    Io avevo preso pochissime cose “perché tanto poi te le regalano” ma in realtà ho dovuto mandare in giro il compagno a comprare tutte le cose che ci mancavano!!!
    Il sacco nanna è arrivato come regalo…non lo uso tantissimo perché la frugoletta dorme coperta e si scopre solo quando è l’ora della pappa,mentre nel sacco le braccia e le manine rimangono fuori e le aveva sempre fredde…perciò alla fine ho optato per le coperte.
    Però dipende dalla bimba 🙂
    Ti faccio un grande in bocca al lupo…non so se avrò tempo x ripassare a leggerti :))
    La mia bimba è la cosa più bella della mia vita! Vedrai,sarà intenso ma appagante!

    Ciao,
    Castagna

  11. 15
    Gio

    sono sicuro che avrai cose più importanti a cui pensare appena nasce la cucciola 🙂
    nle frattempo ci godiamo la tua golosa cake 😛
    buona settimana!

Rispondi