Liberiamoci del maiale

IMG_9724

In questi giorni sono ARRABBIATA!!! Vorrei urlare, ma il mio modo di essere sempre pacata, razionale e diplomatica non me lo permette. A volte vorrei essere meno controllata, se lo fossi manderei a quel paese un sacco di gente, me ne fregherei di molte altre e  farei solo quello che mi piace! Scusate lo sfogo e passo al motivo del post. Tramite la Gaia Celiaca ho scoperto  una iniziativa che mi piace molto, l’iniziativa si chiama Liberiamoci del maiale ed è organizzata da Madama Bavareisa e Kemikonti. Il maiale in questione è chi ci rappresenta in questo momento, l’uomo dai folti capelli neri, dai tacchi su misura, l’uomo del bunga bunga e dell’ipertrofia prostatica…signori e signori Mister B. Ed ecco il mio piatto: spezzatino di maiale, affogato nel vino e cotto lentamente per circa tre ore.  Ottimo direi, sparira subito dal vostro piatto ma purtroppo solo da quello.


IMG_9728

Spezzatino di maiale

750g di spezzatino di maiale
1 carota
1 sedano
1 cipolla
mezza bottilgia di passata di pomodoro
funghi porcini secchi
vino rosso
olio
alloro e rosmarino
sale e pepe

Polenta (se possibili di storo!)

Mettere in ammollo la carne per tre ore con il vino rosso, l’alloro e il rosmarino. Mettete i funghi in ammollo in una ciotola di acqua. Tritate le carote , il sedano e la cipolla. Passate le tre ore di marinatura scolate lo spezzatino e conservate il vino. Soffriggete la cipolla, il sedano e le carote in una pentola e aggiungete lo spezzatino. Rosalate bene, salate e pepate. Scolate i funghi e conservate l’acqua di cottura, aggiungeteli allo spezzatino. Sfumate con un po’ di vino della marinatura e poi aggiungete la salsa. Cuocete a fuoco lento per circa due ore, se il sugo si asciuga troppo aggiungete o un po’ di acqua dei porcini o del vino rosso. Salate e pepate. Preparate la polenta, se usate quella di storo dovete usare 4 litri di acqua per 1 kg di farina.  Portare a bollore l’acqua, versate la farina a pioggia.Aggiungete due cucchiai di sale grosso.  Riportate a bollore e cuocete per 30/40 min mescolando. Versate su un grosso tagliere, fate un bel buco al centro e versateci lo spezzatine. Servitevi.

11 Commenti

Aggiungi il tuo
  1. 7
    lagaiaceliaca

    non sai quanto sono contenta della tua partecipazione.
    ma tanto tanto tanto!
    apprezzo molto il fatto che tu abbia voluto dire la tua.

    e poi, con che stile! questa ricetta è buonissima… adattissima 😉

    sulle foto non dico più niente, che ogni volta sono più belle delle precedenti.
    la prima con quella bottiglia di vino sullo sfondo è fantastica.

    insomma, grazie!

  2. 8
    Laura

    Bravissima! C’e’ stato un post viola contro il berlusca tempo fa, questa iniziativa e’ ancora piu’ brillante.

    Ho sentito che oggi c’e’ stata una grande protesta contro il maiale in Italia.

  3. 9
    silvietta

    Bravissima Anna, a fuoco lento forse viene ancora meglio …. ma temo anche io che sparirà prima quel maiale che l’altro …

  4. 10
    ciciuzza

    Anna ciao.. ho provato la tua torta di ricotta rustica BUONISSIMA, FACILISSIMA e VELOCISSIMA veramente cosa da farla diventare un MUST sui nostri blog.
    solo una cosa volevo chiederti: la ricotta dentro come deve diventare? si deve scorgere un bello strato di crema o può perdersi e quasi mescolarsi con il resto dell’impasto e rimanere giusto un filo nel mezzo per dare morbidezza?.. scusa questa domanda sconclusionata ma siccome ho distribuito probabilmente la crema di ricotta, da una parte si è quasi assorbita tutta (ma era buonissima!!) e dall’altra invece era più alta e morbida (… buonissima anche così) ma volevo capire quale era la cosa corretta! 🙂 ciao!

Rispondi