Ci si rivede a Ottobre!

Girelle

Le tanto agoniate ferie sono arrivate e domani si parte alla volta dei parchi Americani. Questa volta visiterò il  Colorado, il Wyoming e il South Dakota. Però non potevo partire senza lasciarvi qualcosa da gustare. Questa volta ho pensato ai piccoli celiaci. Ho preparato una merendina famossissima in versione glutenfree, la girella. Chi non ha mai fatto merenda con girella? Io ero golosissima e la mangiavo srotolandola tutta.
La ricetta arriva dal forum di cookaround, la trovate qui con le foto dei vari passaggi.
Per l’impasto ho usato un mix di farine fatto con farina di riso, fecola di patate e tapioca. Un mix fantastico che da un sapore eccezionale all’impasto. L’unica pecca è che la farina di tapioca in commercio non ha nessun tipo di certificazione glutenfree e quindi può essere un prodotto a rischio. Per chi vuole provare il mix la farina di tapioca la può trovare negli international alimentar food. Quindi se volete una versione totalmente sicura usate la farina BiAglut da mezzo chilo se invece volete provare il mix usate 290g di farina di riso, 80g di fecola di patate, 50 di farina di tapioca.

Girelle

Per il rotolo al cacao
80 gr farina senza glutine
3 uova
1 cucchiaini di lievito*
2 cucchiai di cacao amaro in polvere*
2 cucchiai di acqua
140 gr di zucchero a velo*
1 pizzichi di sale

Separare i tuorli di 3 uova dagli albumi. Monta a neve gli albumi con il pizzico di sale. Sbattere i tuorli con lo zucchero a velo e 2 cucchiai di acqua. Amalgamare 80 gr di farina, il cacao e il cucchiaino di lievito setacciati. Incorporare gli albumi delicatamente, stendere il composto nella placca da forno, molto sottile, a 180 °C, per 8 minuti.

Per il rotolo bianco
80 gr farina senza glutine
3 uova
1 cucchiaini di lievito*
2 cucchiai di acqua
140 gr di zucchero a velo*
1 pizzichi di saleù

Nutella o ganache al cioccolato

Per il procedimento seguite quello del rotolo al cacao. Stendere l’impasto con una spatola sull’impasto al cacao già cotto. Cuocere per altri 10-12 minuti. Mentre il rotolo cuoce inumidire un canovaccio da cucina e preparare un foglio di carta da forno delle stesse dimensioni di quello messo nella teglia. Sfornate il pan di spagna, stenderlo con il suo foglio di cottura sul canovaccio umido e coprirlo con l’altro foglio di carta da forno. Riavvolgere il pan di spagna, il foglio e il canovaccio. Lasciare che la pasta si inumidisca nel canovaccio per 5 secondi, poi srotolare. Arrotolare il pan di spagna staccando delicatamente il foglio di cottura. Raffreddare su una gratella. Una volta raffreddato stendere la nutella, arrotolare, avvolgere in una pellicola e lasciar riposare in frigo. Tagliare a fette il rotolo e immergete la base della girella nel cioccolato fuso e lasciate solidificare.

Girelle

*Nell’acquistare gli ingredienti utili alla preparazione di questa ricetta è importante consultare il prontuario dei prodotti in commercio senza glutine.

29 Commenti

Aggiungi il tuo
  1. 3
    Sonia

    Anna…ma lo sai che ho pensato mille volte di farle e non riuscivo a capire come fare la farcia? ma anche se la nutella non è quella che troviamo all’interno di solito chi la rifiuterebbe? Quindi grazie non solo per la ricetta ma anche per il pensiero gentile. Buone vacanze e deliziaci al ritorno con delle belle foto
    Ciao

  2. 5
    Stefania O

    Sono stata in quei posti che tu andrai a visitare e sono spettacolari! Io sono andata ben 13 anni fa ed era gennaio e ho visto le montagne rosse innevate di freschissima neve bianca… uno spettacolo da lasciare senza fiato!!! Quindi buone ferie! Nel frattempo, grazie per averci lasciato con questa delizia che farò sicuramente… anche io la mangiavo proprio come te, srotolandola!
    A presto

  3. 6
    lagaiaceliaca

    prima di tutto complimenti per le girelle, che sono venute bellissime come ti vengono sempre. poi fai delle foto favolose, io non so come tu faccia.

    per il viaggio non commento, io non sono una grande amante dei viaggi, ma ci sono alcuni posti al momento che vorrei visitare, e i grandi parchi americani sono fra questi.

    attendiao uno splendido reportage al tuo ritorno.

    ti segnalo che negli US si trovano tutta una serie di farine GF relativamente certificate. le ho viste sul blog di katrina . farina di sorgo, di miglio, di tapioca.
    ci sono varie marche, una di quelle che le ha quasi tutte era red mill. ero tentata di prenderli addirittura su amazon, poi ho soprasseduto. però visto che vai lì….

    BUON VIAGGIO, mia cara!

  4. 10
    Giorgia

    Complimenti e tanti cari ringraziamenti per le tue ricette, io non sono celiaca, ma ho una forte intolleranza al grano, intolleranza che mai avrei immaginato d’avere, però dopo essere ingrassata di venti chili in un anno e dopo aver passato parecchi problemi grastro-intestinali, mangiando in modo sano e regolare la mia dottoressa ha ritenuto opportuno farmi fare i test per le intolleranze e mi ritrovo a non poter mangiare più nulla che contenga la normale farina, quindi anche io usufruisco dell’alimentazione GF.
    Mi è sempre piaciuto destreggiarmi in cucina, ma ora sto diventando matta, ho visto le tue ricette e mi chiedo… ma come fai a far legare l’impasto?

  5. 15
    alessandra

    la girellaaaaaaa!!! mi son balzati fuori gli occhi quando ho visto la tua foto! (inutile dire che l’ho gia’ salvata..)
    goditi il tuo viaggio, io quel giro l’ho fatto in camper 6/7 anni fa (colorado, wyoming, montana, idaho, south dakota) e rimane uno dei viaggi più belli, so gia’ che tornerai entusiasta e quindi attendo il resoconto!
    ciao! ale

  6. 17
    Susy

    ciao Anna il tuo blog è davvero strepitoso!
    complimenti. sicuramente prenderò spunto da te, risolleva il morale vedere la passione che esprimono le tue scelte gastronomiche, poi da celiaca mi hai fatto rivenire il gusto di cucinare e sperimentare. brava ti seguirò ancora!!

  7. 18
    Elena

    Ciao Anna; è da tanto che ti seguo e devo ringraziarti perchè mi hai invogliata a provare le tue ricette. Ho letto le informazioni su di te: sono contenta che adesso tu stia meglio e sia felice. Divertiti in America!
    P.s.: ho provato la tua ricetta della crostata, una meraviglia. Continua a postare, abbiamo bisogno di te!

  8. 19
    Manuela (fiOrdivanilla)

    Annaaaaa è ottobre e ti stiamo aspettando! 😀 ci racconti delle tue vacanze, veeero?

    Queste girelle sono da SBALLO. Ascolta, secondo te si può utilizzare (o meglio, se la utilizzo, come potrebbe venire?) la farina di segale integrale con una parte fecola? Perché io ormai uso solo questa farina per fare il pane e mi piace da matti. E’ tutta un’altra cosa, in più è ricca in ferro, fosforo e vitamina B .. senza contare che i pani rimangono sempre umidi, buonissimi. Quindi immagino verrebbe bene anche un impasto di questo tipo.. vorrei proprio provare a farlo, mi piace tantissimo. Poi fare una ganache bianca al matcha… sai che bell’effetto??

    A proposito… sentiamoci via mail, vorrei davvero che organizzassimo di incontrarci con qualche altra/o foodies di Milano (ma anche no:). Un’altra cosa: tu andrai al Salone del Gusto a Torino per caso?? Se sì, DOBBIAMO incontrarci (ammesso che ci vada;).

    fammi un fischio quando mi rispondi qui ché sennò mi dimentico 🙂

  9. 21
    Stefania

    Le ho fatte alla mia piccola e sono buonissime !! Devo migliorare l’aspetto! Un pò troppo artigianale !!! Ma sei tornata dalle vacanze ?? Ci prepari qualcosa da fare ai bambini per Halloween ??

  10. 24
    anna

    Ciao Stefania. Certo che sono tornata, ho scritto altri due post dopo di questo 😀
    Per halloween sto già pensando a qualcosa, nel frattempo puoi fare questi biscotti
    Per la ganache fondente: 200g di cioccolato fondente al 70%, 200g di panna liquida. Scalda la panna senza farla bollire a bagnomaria, versaci dentro il cioccolato fondente a pezzi. Togli tutto dal bagnomaria e amalgama bene evitando di incorporare poca area. La ganache è pronta!

    Un abbraccio
    Anna

  11. 25
    stefania

    Anna ho rifatto le girelle per la 2a volta ma il rotolo si è spaccato anche se dopo averlo messo in frigo diverse ore si è rassodato ed è venuto buono. Sarà perchè l’ho lasciato nel panno umido poco o troppo ? Circa 5/10 minuti ? Cmq ho ordinato anche il libro che consigliavi per i rotoli dolci su bibliotheca culinaria. Lo sto aspettando…..Un abbraccio Stefania

  12. 26
    Stefania

    Ciao Anna, ti ho inviato una mail da un’altra casella di posta. L’hai ricevuta ? Cmq x rispondere alla tua domanda ho usato la farina Mix C. Ho ricevuto il libro dei rotoli, è fantastico. Nn vedo l’ora di sperimentare !
    Per la panna cotta, ho provato a farla con la colla di pesce Loconte ma nn si è rassodata come quella che usavo prima Pane Angeli. Che ne pensi? Un forte abbraccio Stefania

  13. 28
    evelyn

    Ciao, complimenti per il tuo bellissimo blog. Oggi ho provato a fare questa ricetta, ma quando mi sono apprestata ad arrotolare l’impasto cotto tra la carta forno ed il canovaccio, in alcuni punti si è rotto e si sono formate alcune crepe. Dove ho sbagliato? inoltre volevo sapere se l’impasto che stendi nella placca del forno la copre tutta oppure no. L’impasto cotto ha la forma di un rettangolo, suppongo quindi che vada arrotolato dal lato lungo vero?!

    Nonostante i piccoli inconvenienti sono davvero buone.
    Ciao : )

Rispondi