Corso di cucina Thai

Spring rolls in Asia scenic cookery school
Prima di partire per la Thailandia, sfogliando la Lonely Planet, mi sono resa conto che in molti posti del paese organizzavano corsi di cucina. Così controllando il programma di viaggio ho visto che Chang Mai era il posto migliore per farlo, vista la sosta di 4 giorni. Tra le decine di alternative la scelta del posto è stata casuale. La scuola si chiamava Asia Scenic Thai Cooking, si trovava vicino all’ albergo dove alloggiavo e dalla finestra della mia stanza potevo vedere il loro orticello. Bel posto ma se dovessi scegliere ora opterei per delle lezioni di cucina in campagna o in una azienda agricola come la Thai Farm Cooking School. Il corso è iniziato alle 9 del mattino ed è finito alle 15.30, il costo 900 bath (18 euro), numero dei partecipanti 10 di nazionalità diverse. Ah dimenticavo! Al corso c’era anche il mio uomo, mi serviva come interprete, anche se ho scoperto che in cucina è più bravo di me. Il corso è iniziato con la scelta dei piatti che ognuno di noi voleva cucinare, 7 in totale per ogni partecipante. Una volta deciso il menù, Mam l’insegnante del corso, ci ha portato nell’orto della casa. L’orto era ricco di verdure ed erbe aromatiche, tutte coltivate biologicamente da Mam e family.
Asian cookery schoolAsian cookery school

Asian cookery schoolAsian cookery school
Seconda tappa: il mercato. Qui la nostra teacher ci ha fatto vedere i vari noodles che vengono utilizzati nella cucina Thai. Noodles di riso freschi, noodles all’uovo e glass noodles, quest’ultimi sono noodles trasparenti e sono fatti di farina di fagioli mug. Poi il riso altro ingrediente fondamentale della cucina thai. Il riso comunemente uato è il jasmine. Al maercato lo si puo trovare in grosse ceste di vimini, in base all’anno di raccolta. In ultimo un giretto per le bancarelle del mercato in cerca di ingredienti particolari.

Asian cookery schoolAsian cookery school

Asian cookery schoolAsian cookery school

Terza tappa: preparazione dei piatti. Il primo piatto cucinato è stato il Pad thai. Il Pad thai consiste in un piatto di noodles di riso freschi saltati in padella con pollo o gamberi, tofu fritto, germogli di soia, uova e spezie.
Asian cookery schoolAsian cookery school

Il secondo piatto: un insalata di glass noodles con pomodori, cipolla, peperoncino, erba cipollina e coriandolo. Nella foto vedete anche gli spring rolls e sopra la sequenza di preparazione cucinati da un’altra coppia. Il bello del corso era anche questo, il fatto di aver scelto dei piatti non precludeva di poter assistere alla preparazione di altri piatti. Un’altra cosa positiva del corso era l’avere a disposizione un piano cottura tutto tuo e quindi non era l’insegnante a cucinare ma direttamente tu con la guida dell’insegnante.

Asian cookery schoolAsian cookery school

Terzo piatto: curry. I curry preparati sono stati 5. Siamo partiti preparando la pasta di curry rossa e verde, base di molte zuppe thai. In un mortaio abbiamo pestato e macinato vari ingredienti freschi e spezie fino ad ottenere una pasta. Poi con l’aggiunta di altri ingredienti abbiamo preparato altri tre curry: il panang, pasta di curry rosso con aggiunta di arachidi, il massaman pasta di curry rosso con aggiunta di spezie varie come la canella, il coriandolo, il lemongrass etc etc, in ultimo il khaw soi paste, curry rosso con aggiunta di curry in polvere.
Asian cookery schoolAsian cookery school
Con la pasta di curry abbiamo preparato queste due zuppe: la Tom yum e la Khaw soi. La tom yam è una zuppa molto celebre in thaila
ndia, speziata e acida. Gli ingredienti che la compongono donano alla zuppa un aroma pungente. Una delle mie preferite. La zuppa khaw soi non l’ho potuta assaggiare perchè fatta con noodles di frumento. Ho voluto comunque prepararla perchè mi piacevano gli ingredienti che la componevano e sopratuttto i noodles fritti come elemento finale.

Asian cookery schoolAsian cookery school
Sesto piatto: pollo con anacardi. Un semplice pollo saltato in padella con verdura, anacardi e ovviamnete peperoncino.

Asian cookery school

Asian cookery school

In fine i dolci: sticky rice con mango e banana fritta. Lo sticky rice è un tipo di riso chiamato glutinoso perchè ricco di amido. Viene cotto prima al vapore e poi nel latte di cocco e zucchero di palma. Si serva con mango tagliato a tocchetti o a strisce.

Asian cookery school

La banana fritta invece viene fatta una pastella con farina, cocco fresco grattuggiato, zucchero di palma, semi di sesamo e latte di cocco. Si impastella la banana e poi si frigge in olio caldo.

Asian cookery school

Questo è il libricino molto carino con tutte le 24 ricette del corso che ci hanno regalato e lei è la nostra teacher Mam.

26 Commenti

Aggiungi il tuo
  1. 1
    Alex

    Anna, quanto ti invidio questo corso! Deve essere stato indimenticabile. Anche io ho fatto corsi di cucina thai, anche fatti bene, ma qui in Germania. Vuoi mettere farne uno sul posto, con gli ingredienti freschi e del luogo?
    Reportage fantastico, bello rileggerti.
    Un abbraccio
    A.

  2. 4
    lagaietta

    maddai ma che bella idea che hai avuto a seguire un corso di cucina durante la vacanza!!!!
    questa si chiama davvero deformazione…!!!!

    adesso mi rileggo per bene il tuo post che la prima lettura è stata più che altro visiva!
    bacionissimi, abbiamo ancora la gita da lauderèe in sospeso!!!
    gaietta

  3. 5
    Ciboulette

    Un post prezioso per molti motivi. Primo: ho scoperto finalmente cosa sono i glass noodles, nel post sugli spring rolls li avevo tradotti (e sostituiti) con i vermicelli di riso, se non ti dispiace aggiungo la tua info.
    Secondo: ma allora davvero le paste di curry si preparano con il mortaio! Valorose cuoche 🙂
    Terzo: la conoscenza della cucina thailandese e' limitata ai (bellissimi) post di Alex in merito e ad un paio di libri che la trattano come corollario, qui ho trovato tantissimi spunti da approfondire.

    Infine, e' davvero una genialata andare ad un corso di cucina nel paese che si sta visitando, un'idea che faro'' mia al prossimo (speriamo non troppo lojntano 🙂 viaggio.

    Infine infine: bentornata!!!

  4. 6
    Diletta

    Io mi sono avvicinata alla cucina thai di recente…e l'adoro!
    E gia' mi sto domandando dove potro' recuperare tutti gli ingredienti "strani" che servono e che qui si trovano molto ma molto facilmente al supermercato!!

    Che invida per il corso in loco!!
    Reportage super.

    Un sorriso etnico,
    D.

  5. 10
    Ely

    Innanzitutto bentornata! e che meraviglia questo corso, che piatti buoni e così diversi….. bene ora ci darai qualche ricetta vero? a presto Ely

  6. 12
    La Gaia Celiaca

    aspettavo con ansia il reportage del corso di cucina thai, ed è valso la pena aspettare: molto bello!

    a leggerlo poi ci si rende conto che ad essere nati in italia siamo state un po' sf***ate, in quanto celiache: ci sono molte cucine dove alla fin fine i derivati del grano non sono così centrali come da noi, e non ne avremmo sentito così tanto la mancanza.

    ah… solite foto splendide, che parlano da sole. ma in questo non ci stupisci, ormai ci hai abituati male

    il riso glutinoso è quello la cui farina dicono sia tanto adatta alle nostre preparazioni, tu l'hai mai provata?

  7. 13
    Felix

    Ciao Anna! Che bello questo reportage!
    E che bello che tu sia riuscita a seguire un corso di cucina thai proprio lì in loco!

    Un abbraccio!

  8. 14
    Roxy

    Bentornata cara! MA dai anche li sei riuscita a partecipare ad un corso di cucina, che tra la'ltro dev'essere stato favoloso! Baci

  9. 15
    ciciuzza

    che esperienza interessante! 😀 i piatti hanno un aspetto veramente gustoso e sembrano anche interessanti da un punto di vista della composizione. Mi hai dato un'idea per le mie prossime ferie! 😉 un bel corso di cucina in qualche parte del mondo. baci!

  10. 24
    davide

    Sono d’accordo con te, la zuppa Tom Yang è la ricetta thailandese più buona, l’unico problema è trovare tutti gli ingredienti!!!

  11. 25
    pinothai

    Complimenti x le ricette, che conosco benissimo, avendo vissuto 8 anni in thailandia ed essendo felicemente sposato con una thai. La cucina thai è eccezionale consiglio a tutti di provarla almeno una volta nella vita!!!!!!!

Rispondi