Briochine alla marmellata e al cioccolato

Settimana scorsa ho invitato delle amiche per un tè e due chiacchiere.
Mi sono alzata presto e ho cominciato a preparare mille cose per il nostro tè, biscottini, crostate, pasticcini e per ultimo queste fantastiche briochine… ho preparato la tavola con una bella tovaglietta da tè con tovaglioli coordinati, tazze del servizio buono, zuccheriera (mai usata) e addirittura la teiera … era tutto in ordine … mi sentivo molto Bree Van De Kamp di Desperate housewives… dite che devo cominciare a preoccuparmi!
Le briochine sono state molto gradite perché sono finite in un batter d’occhio…. :-))) …..

Briochine alla marmellata e cioccolato

Ingredienti
160 gr di farina senza glutine
180 gr di zucchero
4 uova
4 cucchiai d’acqua
1 bustina di zucchero vanigliato ( io ho usato 70 gr di zucchero della Ar.pa.)
la scorza grattugiata di un limone
Marmellata e cioccolato fuso


Lavorare le uova con lo zucchero e l’acqua sino ad ottenere un composto di colore giallo chiaro.
Aggiungere la farina, lo zucchero vanigliato e la scorza del limone e mescolare il tutto.
Con un pennellino ungere gli stampi per tartelle e riempire per 3/4 con il composto.
Al centro di ogni tartella mettere una penna (pasta ovviamente gluten free) avvolta in carta stagnola oppure dei ceci sempre avvolti in carta stagnola, imburrate la carta così sarà più facile staccarla.
Cuocete in forno a 180° per 20 min.
All’uscita dal forno, togliere i pezzetti di stagnola e sformare le briochine.
Aspettare che raffreddino e riempire i solchi di marmellata o cioccolato.

9 Commenti

Aggiungi il tuo
  1. 2
    Gaia

    mi preoccuperei fossi in te se come bree poi mollassi il figlio in mzzo ad una strada, ma cmq…la precisione non è ancora deleteria e la voglia di fare bella figura ci sta sempre per cui non sei da ricovero, o auto-ricovero come lei!!!
    vai tranquilla!
    = )

  2. 5
    Valentina

    Mamma Anna queste brioschine sembrano troppo buone, umidine, morbide, golosissime!!!Le devo fare assolutamente!
    Ma la penna non vie “ingoiata” dall’impasto?Proverò!

Rispondi